BONUS 2018 per chi possiede una CASA di PROPRIETA’

Sono diverse le agevolazioni prorogate dal Governo per tutto l’anno 2018 con l’ultima Legge di Bilancio confermata.
Tali agevolazioni andranno a riguardare percentuali detraibili dall’Irpef su spese relative alla casa.

Tra le proroghe troviamo l’Ecobonus, che offrirà una detrazione pari al 65% sulle spese atte all’ottimizzazione dell’efficienza energetica delle case.

Per beneficiare dell’Ecobonus le principali migliorie sostenute all’impianto devono rientrare tra le seguenti:

  • migliorie generali sull’impiantistica, con finalità atte ad una riqualificazione energetica sugli immobili
  • migliorie dell’esterno dell’immobile
  • l’utilizzo di impianti solari
  • l’installazione di nuovi sistemi termici, che siano essi di climatizzazione invernale o di schermature estive
  • l’installazione di sistemi di controllo remoto per tali impianti termici

Presente una detrazione pari al 65% anche nell’acquisto e nell’installazione di microgeneratori, che dovranno però sostituire degli impianti già esistenti e che dovranno apportare un risparmio energetico non inferiore al 20%.

Tale detrazione è pari al 70% se le spese vengono effettuate in un condominio per delle migliorie esterne (per interventi che coprano almeno il 25% della struttura), mentre sale al 75% se esse vengono effettuate per migliorie relative all’utilizzo energetico sempre in un condominio.

Gli stessi interventi beneficeranno di una detrazione dell’80% se effettuati su condomini presenti in zone sismiche 1,2 e 3 con la riduzione di una classe di rischio; tale detrazione sarà pari all’85% se la classe di rischio, in seguito agli interventi effettuati, verrà ridotta di due classi.

Sempre presente il bonus sulle ristrutturazioni degli immobili, con un risparmio sulla fiscalità del 50%, stessa percentuale anche per l’acquisto di elettrodomestici con la funzionalità di portare miglioramenti al funzionamento energetico dell’immobile.

Un lato negativo di tale proroga si può trovare nella percentuale di detrazione fiscale nell’acquisto di finestre e schermature, che scende dal 65% al 50%.
Tale calo della percentuale viene applicato, oltre che all’acquisto delle già citate finestre, anche per le caldaie a condensazione e a biomassa.

Presente la possibilità di effettuare la cessione del credito verso la ditta che si occuperà degli interventi di miglioramento, così da ammortizzare le spese iniziali.

I bonus di detrazione sull’Irpef sono ancora presenti anche in ambito di ristrutturazioni edilizie, con una percentuale pari al 50% su una spesa che non dovrà superare la quota dei 96.000 euro.
Tra tali interventi di ristrutturazione rientrano gli interventi ordinari, straordinari, di restauro, di ricostruzione in seguito a calamità dopo la dichiarazione di stato d’emergenza, di eliminazione delle barriere architettoniche, di costruzione di posti auto, di adozione di misure antisismiche e della bonifica dell’amianto.

Le detrazioni sopracitate sono valide anche per gli interventi effettuati sulle case popolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *